HomeProgettoPromotoreSostenitori Consegne ufficialiPer contribuireContatti


Chococlub - Associazione Italiana Amatori Cioccolato - ha fondato una nuova banca, originale, dolce e… buona!
Si tratta di un nuovo progetto dell'associazione nata nel 1998 e capitanata da Davide Ferrero. Lo scopo è quello di regalare un sorriso ai bambini, agli anziani ed ai disabili che, pur potendo mangiare cioccolato, si trovano in ospedale o in centri di assistenza.
Chococlub, infatti, operando da anni nel settore dolciario ed essendo ormai un punto di riferimento importante nel mondo del cioccolato e dei golosi, si è sentito in dovere di utilizzare per scopi benefici la propria forza comunicativa e la fitta rete di contatti costruita nel tempo.
In particolare l'iniziativa vede coinvolti artigiani e ditte industriali intenzionati a donare il proprio cioccolato in eccedenza, che può essere originata da difetti di packaging, rimanenze di sampling, promozioni con mancato utilizzo di tutto il prodotto. Tramite la Banca del Cioccolato, Chococlub si preoccupa di raccogliere questi prodotti per portarli a chi ne può gioire.
La Banca del Cioccolato è stata presentata recentemente a Sigep, il Salone Internazionale della Gelateria, Pasticceria e Panificazione che si è tenuto a Rimini dal 21 al 25 gennaio. Proprio a Sigep, Chococlub di concerto con gli organizzatori del Salone, ha lanciato l'appello agli espositori produttori di cioccolato presenti, invitandoli a donare alla nuova Banca del prodotto in eccedenza ed alcune grandi aziende hanno risposto con prontezza.

A favore dell'iniziativa da subito si sono schierati alcuni grandi nomi, non solo del comparto dolciario, come Icam, Lindt, Barry Callebaut, Hymer, il Comune di Diano d'Alba (che ha messo a disposizione un magazzino per raccogliere il cioccolato da distribuire) ma anche diversi singoli pasticceri come Salvatore Cappello di Palermo e Mauro Morandin di Saint Vincent, Capitano Rosso di Torino, Giuseppe Sacchero di Canale, Golosi di salute e pasticceria Delizie di Alba, Cioccolateria Nellacioccolata di Ivrea.
In un primo tempo, infatti, la Banca sarà attiva in prevalenza sul Piemonte, dove si trova la sede centrale di Chococlub (Alba - CN).
Per quanto riguarda le grandi aziende, invece, alcune sono già pronte a fornire grossi quantitativi di prodotto e sono molte le realtà ospedaliere ed assistenziali che hanno manifestato l'interesse ad essere beneficiate dell'iniziativa. Una risposta che, per la verità, nemmeno gli ideatori dell'iniziativa avevano immaginato. Ora resta da trovare le risorse per rendere la Banca operativa al più presto su tutto il territorio nazionale e Chococlub cerca sponsor per far fronte alle spese di gestione e trasporto per recapitare i "lingotti di cioccolato". Tutte le realtà imprenditoriali del Bel Paese sono invitate a diventare sostenitrici della Banca del Cioccolato.

5